Care Ladies! Ho l’onore di presentarvi il Dottor Alessandro Gatti.  Chirurgo plastico, uno dei primi allievi della scuola di chirurgia plastica del prof. Pitanguy (chirurgo estetico di fama internazionale, per intenderci il chirurgo delle star). Ho conosciuto il Dottor Alessandro Gatti tramite una mia cara amica. Volevo “rinfrescare” la pelle del viso, per sembrare meno stanca. Non è assolutamente facile, con il passare del tempo, avere un aspetto fresco e riposato, soprattutto quando le ore di sonno diminuiscono per i mille impegni. Il viso purtroppo è sempre in bella vista, e una pelle spenta, un po’ di occhiaie e qualche ruga qua e là diventano, purtroppo, nostre scomode compagne di viaggio. Un rimedio c’è: affidarsi alle mani del Dottor Gatti. Vi confesso che da sempre ho paura degli aghi, e la mia soglia di dolore è talmente bassa che posso piangere per un semplice pizzicotto. Immaginate la mia reticenza nel scegliere questo rimedio. Entrare nello studio di un medico è sempre, per me, un trauma. Odio tutto ciò che abbia a che fare con garze, siringhe, bisturi ecc. Potete ben immaginare la mia tensione! Incontrare il Dottor Gatti e la sua eccezionale assistente Karin è stato invece assolutamente “indolore”.  Analizzando il mio volto il Dottor Gatti ha evidenziato con attenzione e grande professionalità le criticità. Rughe di espressione evidenti sulla fronte, contorno labbra con il cosiddetto codice a barre, pelle spenta e occhiaie evidenti. La soluzione, per ora, senza intervenire chirurgicamente, qualche punturina di Botox e una fialetta biorevitalizzante. Partiamo dalle punture, se vi dico che non ho sentito assolutamente niente, anche se estese a tutto il perimetro della fronte, ci credete? Non potrebbe essere il contrario, anche perché mi vedreste ancora piangere. E tanto meno ho sentito le punture biorevitalizzanti, l’ago era talmente fino che non riuscivo nemmeno a vederlo. Un’esperienza assolutamente fantastica, soprattutto perché indolore! Subito dopo il mio volto era già più riposato, ma l’effetto massimo lo avrò fra 10 giorni, è questo il tempo che richiede il Botox per entrare in funzione. Che dire? Sono super soddisfatta e felice di avere incontrato un professionista così capace, dotato di una grande sensibilità e una profonda conoscenza dell’aspetto estetico del nostro corpo.